Strudel con bacche di goji, mele, noci e pinoli

Ingredienti per 6 persone:
sale un pizzico
1 uovo
170 g burro
25 g pinoli
25 g noci sgusciate
50 g bacche di goji
80 g zucchero
350 g farina bianca
1 limoni
zucchero a velo per spolverare lo strudel prima di servirlo
1 kg mele
80 g mollica di pane grattugiata
cannella
Preparazione:
Mescolare 300 g. di farina, un pizzico di sale e ½ cucchiaio di zucchero; rompervi nel mezzo l’uovo intero e 50 g di burro ammorbidito. Impastare aggiungendo un po’ di acqua tiepida quanto basta per avere una pasta piuttosto morbida, poi snervarla sbattendola nel tagliere per qualche minuto, poi fare una palla, avvolgerla in un tovagliolo un po’ umido e poi nella pellicola.

Fare ammorbidire le bacche di goji in acqua tiepida per circa ¼ d’ora. Sbucciare le mele e affettarle sottilmente, metterle in una ciotola e aggiungere le bacche asciugate, i pinoli, le noci, la scorza del limone grattugiata, lo zucchero semolato e un pizzico di cannella. Mescolare e lasciare riposare il composto per mezz’ora.

Stendere sulla tavola una tovaglia, infarinarla leggermente e porvi sopra la pasta. Poi con il matterello infarinato ricavarne una sfoglia rotonda con spessore di circa ½ cm. Ungere con il burro fuso tutta la sfoglia. Passare sotto alla pasta con le mani chiuse a pugno e infarinate e con delicatezza allargare bene la pasta: dovrà essere sottilissima.

Mettere nuovamente sul fuoco il tegamino con 20 gr. di burro e farvi rosolare la mollica di pane grattugiato finemente e poi cospargerlo sulla sfoglia. Distribuire su tutta la pasta il ripieno. Arrotolare la pasta su se stessa, aiutandosi con la tovaglia. Premere la sfoglia alle due estremità affinché  cuocendo non esca il ripieno. Mettere lo strudel sulla placca da forno, o in una tortiera imburrata, facendolo cadere direttamente sulla tovaglia senza toccarlo con le mani. Ungere lo strudel con il burro rimasto.

Cuocere in forno già caldo (190°) per circa 1 ora.

Servirlo freddo spolverizzato di zucchero a velo.

Lascia un commento